Avv. Rita Perchiazzi

Avv. Rita Perchiazzi

Si laurea in giurisprudenza all’età di 24 anni, con il massimo dei voti e la lode, ed intraprende da subito la pratica forense.

Supera brillantemente l’esame di stato per accedere alla professione di avvocato, ottenendo un riconoscimento per aver svolto la migliore prova in diritto amministrativo nella sessione di esami 1996-1997, ed inizia la propria attività professionale.

Intraprende una collaborazione con un patronato di assistenza e, in tale ambito, fornisce assistenza e consulenza legale agli iscritti del patronato. Sviluppa inoltre la propria competenza professionale nei settori del diritto previdenziale e del lavoro.

Parallelamente coltiva l’interesse per la materia delle adozioni. Si adopera per aprire nella città di Lecce un Ente Autorizzato per lo svolgimento delle pratiche di adozione internazionale e, nel 1999, al termine di un complesso iter burocratico, riesce ad inaugurare la prima sede di Ente Autorizzato della provincia di Lecce.

Si occupa della gestione della sede fino al 2004, consentendole di affermarsi e di divenire punto di riferimento nel settore delle adozioni internazionali.

Organizza diverse edizioni di un percorso di informazione e formazione per le coppie aspiranti all’adozione.

Nel 2002 si perfeziona in diritto minorile.

Coltiva lo studio della materia, promuovendo, insieme ad un ristretto gruppo di amici e colleghi degli incontri di autoformazione informali.

Da questa esperienza nasce l’idea di costituire la Camera Minorile di Lecce, che vede la luce nel settembre 2002. Viene eletta vicepresidente e, con passione e dedizione, si adopera per la realizzazione degli obiettivi della Camera, primo fra tutti la diffusione della cultura del diritto minorile, attraverso la formazione permanente degli avvocati ed il confronto con gli altri operatori del settore. Da marzo 2013 ne diventa Presidente.

Nel 2003 la Camera Minorile di Lecce aderisce all'Unione Nazionale Camere Minorili e l'Avv. Perchiazzi entra a far parte del direttivo fino al al 2008. Nell'aprile 2010 entra nuovamente a far parte del direttivo svolgendo per tre anni la funzione di Segretario dell'Associazione, e per i successivi tre anni quella di Vicepresidente. Ad aprile 2016 ne diventa Presidente.

Nel 2004-2005 segue un corso di formazione sul “Mobbing e ltutela antidiscriminatoria delle lavoratrici e dei lavoratori”, all’esito del quale viene inserita nell’elenco degli avvocati a supporto dell’Ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Lecce.

Il suo interesse per la materia la conduce a proporre ed a realizzare la Banca del Tempo per le donne avvocato dell'Ordine degli Avvocati di Lecce.

Oggi, continua a svolgere la professione forense nelle materie del diritto di famiglia e dei minori, del diritto previdenziale e del lavoro, della tutela antidiscriminatoria e del diritto civile in generale.

Continua lo studio e l’approfondimento del diritto minorile, cura la realizzazione di eventi formativi, partecipa in qualità di relatore a prestigiosi convegni.